TEMI

Giardino zen in casa, una guida ai principali modelli

Giardino zen in casa, una guida ai principali modelli


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I giardini zen sono una creazione davvero emozionante e ricca di significati. Zone “speciali”, nate originariamente in Giappone per permettere ai monaci buddisti Zen di svolgere le loro attività di meditazione e di introspezione quotidiana in maniera più efficace.

I monaci buddisti rastrellano la sabbia ogni giorno per mantenere il suo schema distinto e scoraggiare la crescita della vegetazione. Inoltre, sono soliti dedicare del tempo in un punto specifico del giardino per osservare, riflettere e meditare. Anche se non abbiamo il tempo e lo spazio per creare e mantenere un tradizionale giardino zen, possiamo comunque impegnarci in questa pratica con i nostri mini giardini zen in casa. Ma come?

I giardini zen in casa

A molte persone piace tenere i giardini zen da tavolo sulle loro scrivanie da lavoro per dedicarsi una pausa di riflessione durante il giorno, mentre ad altre persone piace esporli nelle zone giorno per dare agli ospiti un messaggio di serenità e di tranquilla.

Naturalmente, i benefici dei giardini zen in casa sono ricondotti soprattutto alle persone che li posseggono. Rastrellare la sabbia e riordinare le rocce aiuta ad aumentare la consapevolezza di sé, rendendo i mini giardini zen una fantastica attività per rilassarsi durante i periodi di stress, o anche nei periodi di successo. Impegnarsi in queste attività è un ottimo modo per schiarirsi le idee e riflettere sui propri pensieri.

Per aiutarti ad iniziare, abbiamo messo insieme alcune informazioni utili per creare il tuo mini giardino zen.

Vediamole insieme!

Materiali per il mini giardino zen

Prima di comprendere quali sono i materiali di cui avrai bisogno, diamo un’occhiata alla simbologia degli elementi tradizionali del giardino zen per capire meglio la loro importanza.

Innanzitutto, i giardini zen di sabbia sono chiamati giardini “karesansui” o giardini “paesaggio secco”. Questo perché i tradizionali giardini zen non includono piante o giochi d’acqua per raggiungere l’astrazione e promuovere sensazioni di tranquillità e calma. Come tale, la collocazione delle pietre e della sabbia nei giardini zen ha tanti diversi significati.

Le pietre rappresentano elementi come le isole, le montagne e gli alberi, mentre i modelli di sabbia rappresentano l’acqua che scorre.

Sebbene sia questo l’approccio tradizionale ad un giardino zen, non è necessario attenersi a questi elementi per il proprio giardino. I mini giardini zen contemporanei sono caratterizzati da elementi moderni come la sabbia colorata, i mini alberi e persino oggetti artificiali decorativi. Sentiti libero di aggiungere alcuni accenti personali per rendere unico il tuo progetto, ma tieni anche presente che stai creando uno spazio rilassante e tutto ciò che aggiungi dovrebbe completare queste emozioni. In altre parole, la sabbia color neon e le luci luminose a LED potrebbero non essere le cose migliori da aggiungere se vuoi conservare la tranquillità del tuo giardino zen in casa.
Tra gli altri materiali ricorrenti in un giardino zen ci sono anche:

  • rastrelli: alcuni negozi vendono mini rastrelli realizzati appositamente per mini giardini zen;
  • contenitore: il tuo mini contenitore da giardino zen dipende dai tuoi gusti personali. Un contenitore di vetro è ottimo per un approccio elegante al tradizionale giardino zen, mentre una scatola di legno segue un percorso più naturale;
  • sabbia: la sabbia a grana fine è in grado di determinare meglio i modelli che vuoi adottare, ma si può anche aggiungere un divertente tocco di sabbia colorata;
  • piante: le mini piante sono una scelta popolare per i giardini zen, poiché non richiedono terra per crescere. Altre piante popolari includono piante grasse, muschio e mini alberi. Scegli varietà che sono compatte e non crescono troppo in alto;
  • oli essenziali: puoi aggiungere i tuoi oli essenziali preferiti per migliorare i benefici rilassanti del tuo mini giardino zen. È possibile aggiungerne alcune gocce direttamente sulla sabbia;
  • pietre: utilizza pietre da esterno se vuoi dare al tuo giardino zen un aspetto autentico e naturale. Ricordati solo di pulirle prima di metterle nel tuo giardino. È inoltre possibile raccogliere pietre levigate o ghiaia. I geodi e i cristalli sono alternative popolari alle pietre tradizionali per le loro proprietà energetiche.

Leggi anche: Come costruire un Birdgarden

Come creare il tuo giardino zen in casa

La prima cosa che devi fare è riempire il contenitore con sabbia e oli essenziali. Versa la sabbia nel contenitore e agitala da un lato all’altro per uniformarla. Aggiungi qualche goccia dei tuoi oli essenziali preferiti se vuoi un mini giardino zen aromatico.

Quindi, riponi le pietre nel tuo giardino. Puoi collocarne un gruppo in un angolo del giardino o collocarle a distanza. Prenditi un po’ di tempo per pensare a cosa vorresti che rappresentassero le pietre e a come la loro collocazione influenzerà i tuoi modelli di giardino zen.

Quindi, aggiungi le piante per dare un tocco di verde. Ricorda che le piante non fanno parte dei tradizionali giardini zen, ma sono un ottimo modo per portare altri elementi della natura.

Passando oltre, crea un modello di sabbia, con un mini rastrello. Trattandosi di un mini giardino zen, puoi rastrellare i modelli di sabbia quante volte vuoi. Il rastrellamento è una pratica di grande consapevolezza e può alleviare la mente quando si ha bisogno di destreggiarsi o di elaborare i propri pensieri.

Ora, finalmente, hai un mini giardino zen in casa! Puoi metterlo nella tua stanza per iniziare e finire la giornata con la mente lucida o tienilo nel tuo salotto per dare a tutti la possibilità di praticare delle arti di relax e di acquisizione di una migliore consapevolezza. Puoi anche crearne qualcuno da regalare ai tuoi cari.



Video: Music Zen Garden (Potrebbe 2022).