TEMI

Crema di patate fatta in casa, ecco come farla

Crema di patate fatta in casa, ecco come farla


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

C’è un motivo se la crema di patate fatto in casa è una delle ricette preferite in Italia. È relativamente semplice, si può abbinare con molte ricette e può essere una buona idea… quando non se ne hanno altre!

Ma come fare la crema di patate? Cerchiamo di scoprirlo con una ricetta semplice, che puoi replicare immediatamente, dando al tuo menu una nuova alternativa!

Ingredienti della crema di patate fatta in casa

Per poter realizzare la nostra ricetta abbiamo innanzitutto bisogno di:

  • 8 – 10 patate medie, pelate, tagliate in quarti;
  • 1 cucchiaino di sale;
  • 2 cucchiai di burro (opzionale);
  • un po’ di pepe;
  • 1/4 di tazza di latte.

Tutto qui! Cerchiamo ora di comprendere, passo dopo passo, come puoi arrivare a una ricetta finale partendo da queste poche materie prime

La ricetta

Metti le patate in una pentola grande, e poi aggiungi acqua a sufficienza per coprirle. Aggiungi 3/4 di cucchiaini di sale e porta il tutto ad ebollizione.

Quindi, riduci la fiamma a medio – basso e fai bollire dolcemente per 15 – 20 minuti o fino a quando le patate si rompono facilmente quando vengono bucate con la forchetta. A questo punto scolale bene per terminare la cottura.

Se hai fatto correttamente quanto sopra, a questo punto dovresti rimettere le patate nella casseruola e porre delicatamente tale contenitore a fuoco basso per 1 o 2 minuti per far evaporare l’umidità in eccesso.

Prendi quindi le patate e schiacciale con lo schiacciapatate (o con una forchetta, se non hai uno schiacciapatate in casa) fino a quando non rimangono i grumi. Aggiungi il burro, il pepe e il restante 1/4 di cucchiaino di sale; continua a schiacciare, aggiungendo gradualmente latte a sufficienza per rendere le patate lisce e cremose.

Utilizza quindi un buon schiacciapatate / forchetta con un manico forte per continuare eventualmente a schiacciare velocemente fino ad ottenere un composto cremoso e uniforme.

A questo punto la ricetta è terminata!

Informazioni nutrizionali

Un decimo di porzione della ricetta che sopra abbiamo riassunto apportano:

  • 140 calorie
  • 3 grammi di grassi totale (5%)
  • 1 grammo di grassi saturi
  • 0 mg di colesterolo (0%)
  • 250 mg di sodio (10%)
  • 25 grammi di carboidrati (8%)
  • 2 grammi di fibre alimentari
  • 1 grammo di zuccheri
  • 3 grammi di proteine
  • 2% di valori giornalieri raccomandati di Vitamina A
  • 20% di valori giornalieri raccomandati di Vitamina C
  • 0% di valori giornalieri raccomandati di Calcio
  • 2% di valori giornalieri raccomandati di Ferro

Opinioni

Realizzata con soli quattro ingredienti (che probabilmente sono già nella tua dispensa!), questa ricetta di crema di patate fatto in casa è una soluzione perfetta per le cene nelle serate di autunno e di inverno, ma può altresì essere replicata in un qualsiasi momento dell’anno, lasciata magari raffreddare per poter arricchire un contorno fresco.

Leggi anche: Tipi di patate

Quali patate scegliere?

La scelta della giusta varietà di patate per poter completare questa ricetta dipenderà principalmente dai tuoi gusti. Contrariamente a quanto pensa qualcuno… non esiste una sola tipologia di “patate”, e la loro scelta influenzerà fortemente la percentuale di amido, di acqua e di sapore della tua crema.

Per esempio, possiamo citare le patate rosse. Si tratta di patate dal composto molto solido e compatto, che rispondono positivamente alle lunghe cotture e alle alte temperature. È per questo motivo che molte persone le preferiscono per poterle “trasformare” in purè, creme e gnocchi.

Abbiamo poi le patate novelle, caratterizzate da una buccia molto sottile, da dimensioni più contenute rispetto al “normale” e da una polpa che è un po’ più tenera. Il motivo di tali caratteristiche è da ricercarsi nel fatto che queste patate sono raccolte prima della piena maturazione. La loro delicatezza è tale che è possibile cucinarle con grande facilità anche senza sbucciarle.

Ci sono poi le patate bianche, che hanno una polpa particolarmente farinosa, determinata dalla presenza di una minore percentuale di acqua in essa contenuta. Anche per questo motivo, però, le patate bianche vengono spesso indicate in molte ricette come la varietà migliore per poter creare dell’ottimo pure e della buona crema. Ci sono poi le patate gialle, che son una varietà contraddistinta dalla presenza di una polpa molto compatta e poco farinosa, perfetta per essere fritta o lessata.

Alcune ricette sostengono infine che sia possibile ricomprendere in questo novero anche le patate americane. In realtà non si tratta di vere e proprie patate, ma di radici tuberose dalle caratteristiche diverse dalle patate “tradizionali” a cui siamo più abituati a dare fiducia in cucina, ma che potrebbero essere di gradimento a qualcuno per il loro sapore caratteristico. Non faticherai certamente a riconoscerle esteticamente, sia esternamente che… nella polpa, che è più “aranciata”.

Insomma, prima ancora di mettere le mani in pasta e cercare di strutturare una buona ricetta, cerca di comprendere quale tipologia di patate potrebbe fare meglio a caso tuo.

Dai uno sguardo alle caratteristiche che sopra abbiamo avuto modo di riassumere brevemente e approfondiscile con gli altri approfondimenti che abbiamo scelto di condividere in queste righe.

Siamo certi che al termine di questi focus sarai in grado di preparare una straordinaria ricetta per la crema di patate fatta in casa, e che potrai volta per volta declinarla sulla base delle tue effettive preferenze, e di quanto vuoi stupire i tuoi commensali.

Naturalmente, puoi anche personalizzare la tua ricetta aggiungendo condimenti (spezie) o modificando alcuni ingredienti (ad esempio, se sei vegano potresti scegliere di sostituire il latte con altri ingredienti sostenibili).


Video: Zuppa di porri e patate #IORESTOACASA..e cucino! BRUNO BARBIERI (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Culver

    Ben fatto ragazzo. Uscito.

  2. Jaisen

    Tra noi parlando, secondo me, è ovvio. Consiglio di cercare la risposta alla tua domanda su Google.com

  3. Fionnbarr

    Ben fatto, la risposta è eccellente.

  4. Jilt

    Bene, cosa puoi dire ...

  5. Fagan

    Posso consigliarti di visitare un sito su cui ci sono molte informazioni su questa domanda.



Scrivi un messaggio