NOTIZIA

8 consumatori su 10 non sono interessati se ciò che acquistano è sostenibile

8 consumatori su 10 non sono interessati se ciò che acquistano è sostenibile


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il 5 marzo si è celebrata la Giornata Mondiale dell'Efficienza Energetica, evento che cerca di farci riflettere sull'uso - razionale o meno - che facciamo dell'energia, e sulla necessità di stabilire parametri e limiti di consumo che rispettino il nostro l'ambiente e anche la nostra salute.

Uno studio condotto da acierto.com mostra che solo il 21% dei consumatori attribuisce importanza alla sostenibilità e all'efficienza dei beni acquistati. Ciò significa che fino a 8 persone su 10 lo perdono. Nel caso delle vendite di auto, la questione diventa particolarmente delicata, poiché più della metà degli intervistati afferma che non pagherebbe di più per un veicolo rispettoso dell'ambiente. Perché dovresti passare a uno allora? Fondamentalmente a causa delle restrizioni governative e dei protocolli sull'inquinamento.

Il nostro atteggiamento si riflette anche nei nostri edifici, sospesi in materia ambientale da quasi sei anni - dall'entrata in vigore della certificazione energetica degli edifici. Il problema, ancora una volta, è che a noi non interessa troppo, perché il consumatore non ha idea del risparmio che comporterà nel lungo periodo o del comfort che può fornire.

Sì, la loro percezione del risparmio che alcune misure possono comportare in un altro ambito, diciamo domestico, come spegnere la luce, chiudere il rubinetto quando ci si lava i denti, ecc. Ma è che secondo i dati dello studio, questo tipo di misure può far risparmiare agli utenti circa 300 euro all'anno in bollette. Qui includiamo anche il fatto di scegliere elettrodomestici più efficienti, argomento che piano piano ci sembra di passare, soprattutto per quanto riguarda asciugatrici e lavatrici.

Consumo responsabile

Risparmiare sul riscaldamento e sulla climatizzazione e preservare l'ambiente è possibile. Per cominciare l'ideale è mantenere la casa ad una temperatura costante che si aggira intorno ai 19-21 gradi. Di notte sarà sufficiente lasciarlo tra i 15 ei 17 gradi.

Per chi possiede una caldaia sarà fondamentale anche dotarsi di un termostato intelligente, in grado di accendersi e spegnersi quando la casa raggiunge una certa temperatura e di adattarsi alle proprie abitudini e agli ambienti. "Ci sono persino quelli che si connettono al telefono cellulare dell'utente e vengono attivati ​​dalla geolocalizzazione quando rilevano che la persona si sta avvicinando", afferma Carlos Brüggemann, co-fondatore della società che ha condotto lo studio.

Il controllo dei radiatori è un altro punto essenziale. Ed è possibile che non si riscaldino correttamente se hanno aria all'interno del circuito. Per aumentare la diffusione del calore, su di essi possono essere applicati fogli riflettenti o ceramici.

Si consiglia di ventilare nelle ore centrali della giornata, quando fuori fa più caldo. Saranno sufficienti cinque minuti circa. L'installazione di doppie finestre, tende spesse e altri materiali isolanti sono altri elementi che aiuteranno. Infatti, secondo l'IDAE, fino al 30% del fabbisogno termico proviene da dispersioni termiche originate dalle finestre. Lo stesso accade di notte, dove le persiane riducono la sensazione di freddo.

Per quanto riguarda il risparmio idrico, sarà sufficiente applicare il buon senso: non lasciarla scorrere più del necessario, abbandonare i bagni a favore delle docce, mettere gli elettrodomestici che la utilizzano quando sono completamente pieni, installare erogatori e aeratori che riducono il flusso, includere un sistema a doppio pulsante nella cisterna e così via.

Confronta le tariffe, chiave per risparmiare

"In quest'area, come in quella assicurativa, è molto importante fare confronti", afferma Carlos. Controllare le tariffe offerte dalle diverse aziende, scegliere quella più adatta alle nostre abitudini orarie e alle esigenze di consumo sono diventate azioni indispensabili per risparmiare ”, conclude l'esperto. Fortunatamente, attualmente 9 spagnoli su 10 confrontano prima di acquistare. Qualcosa che si applica a tutti i tipi di servizi. Inoltre, a casa, un altro modo per risparmiare a lungo termine è stipulare un'assicurazione sulla casa che copra gli elettrodomestici quando subiscono un guasto a seguito di un temporale, interruzioni di corrente e altri, che a volte accompagnano il maltempo.

Águeda A. Llorca


Video: AUPAIR - Il mio anno negli Stati Uniti (Potrebbe 2022).