NOTIZIA

Il patrimonio culturale del Messico minacciato dalle piogge acide

Il patrimonio culturale del Messico minacciato dalle piogge acide


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Gli edifici e i monumenti della cultura Maya si stanno deteriorando a causa delle piogge acide,messo in guardia Pablo Sánchez, accademico presso il Centro di scienze atmosferiche dell'UNAM.

Cos'è la pioggia acida?

È chiamatopioggia acida a cui si forma quando l'umidità dell'aria si combina con ossidi di azoto, anidride solforosa o anidride solforosa emessi da fabbriche, centrali elettriche, caldaie per riscaldamento e veicoli che bruciano carbone o prodotti petroliferi che contengono zolfo. In interazione con l'acqua piovana, questi gas formano acido nitrico, acido solforoso e acido solforico. Infine, queste sostanze chimiche cadono sulla terra accompagnando le precipitazioni, costituendo piogge acide.

Gli inquinanti atmosferici primari che danno origine alle piogge acide possono percorrere lunghe distanze, essendo trasportati dal vento per centinaia o migliaia di chilometri prima di precipitare sotto forma di rugiada, pioggia, pioviggine, grandine, neve, nebbia o foschia. Quando si verificano precipitazioni, possono portare al deterioramento dell'ambiente.

Questo fenomeno è ciò che sta distruggendo il patrimonio culturale della civiltà Maya, ha avvertito il biologo Pablo Sánchez.

Il Messico sta per perdere il suo patrimonio culturale Maya

Il materiale con cui vengono erette antiche costruzioni e monumenti Maya contiene roccia calcarea, la cui componente principale è il carbonato di calcio che si dissolve nelle piogge acide, degradando così le iscrizioni e l'eredità millenaria.

"In un periodo di cento anni tutte le iscrizioni e le scritte sulle stele e sulle colonne potrebbero andare perdute", ha affermato l'accademico del Centro di scienze atmosferiche dell'Università nazionale autonoma del Messico (UNAM).

Il problema è aggravato, poiché molti degli edifici Maya sono costruiti all'aperto e, quindi, altamente esposti all'ambiente e al degrado.

Cosa dicono gli esperti

Gli esperti del restauro non riescono ancora a trovare una soluzione per proteggere gli edifici. I loro architravi e stele sono già stati progressivamente colpiti dalle piogge acide.

Il problema è che alla roccia calcarea "non si può dare uno strato protettivo perché le rocce devono respirare, assorbendo umidità e acqua e, se viene applicato uno strato impermeabilizzante, ciò che si causa è un'accelerazione del degrado" .

Ecco perché i restauratori stanno studiando come applicare una pellicola protettiva sui monumenti senza impedire lo scambio di gas attraverso la roccia.

Con informazioni da:


Video: Energie Rinnovabili - Effetto Serra (Potrebbe 2022).