TEMI

Come diventare buddista

Come diventare buddista


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Sempre più persone si domandano come diventare buddista. Ma è davvero possibile imparare con una semplice guida come si diventa buddista? Esiste una ricetta o un percorso personale che valga per tutti oppure magari siamo di fronte a qualcosa di più complicato?

La prima cosa che ti consigliamo di fare se davvero vuoi diventare buddista è certamente quello di informarti su cosa significa essere buddista.

Buddismo: cos’è

Il buddismo è una religione e una filosofia di vita piuttosto ampia, che non è certamente possibile riassumere in pochi passaggi. Puoi comunque iniziare a capire che cosa significa essere buddista attraverso la lettura di saggi e testi che puoi trovare in libreria e su internet, e che ti aiuteranno a comprendere quali cambiamenti interiori puoi seguire per poter seguire tale filosofia.
Nel far ciò, prenditi tutto il tempo che vuoi. Diventare buddista significa anche non avere fretta di arrivare alla meta!
Il percorso per seguire e rispettare i principi di questa fede può essere piuttosto lento, richiedendoti delle profonde riflessioni su ciò che troverai scritto nei testi che leggerai.

Per capire cos’è il buddismo e cosa significa davvero diventare buddisti ti consiglio di leggere il libro “Buddismo per principianti”. Non farti ingannare dal titolo: non è davvero per principianti ma è rivolto a tutti, ribadisce gli insegnamenti buddisti della meditazione e della pace interiore raggiunta mediante la consapevolezza. Il libro cartaceo si compra con 4,98 euro su Amazon o si può scaricare gratuitamente in versione digitale da “questo indirizzo Amazon“.

Associazioni buddiste

In questi frangenti, potresti anche sentire il bisogno di confrontarti con qualcuno. Ebbene, ti basterà entrare in contatto con le associazioni buddiste che sono sicuramente presenti anche nella tua città o nella tua provincia.
Se non riesci a trovarle, puoi dare un’occhiata ai siti dell’Unione buddhista italiana (buddhismo.it), o magari a quello dei buddisti in Europa (e-b-u.org). Trattandosi di portali che riuniscono al loro interno gruppi e associazioni di buddisti presenti su tutto il territorio italiano / europeo, troverai certamente quel che cerchi.

Anche in questo caso, permettici un piccolo consiglio: nel tuo avvicinamento al mondo del buddhismo attraverso le associazioni che riuniscono chi segue questa filosofia, non avere alcuna premura. Inizia a frequentare tali centri con gradualità e con la giusta dose di curiosità che ti sarà richiesta. Non aver paura e timore di porre domande, perplessità, dubbi, interrogativi di ogni sorta. Troverai sicuramente tanta disponibilità nei tuoi confronti!

Come diventare buddista

I piccoli cambiamenti quotidiani. Per poter diventare buddista puoi anche iniziare a porre in essere dei piccoli cambiamenti quotidiani nelle tue abitudini.

Si tratta di cambiamenti positivi, che non sono certamente limitati alla fede buddista, e che per questa ragione puoi abbracciare con ancora maggiore convinzione durante questo percorso interiore.

Per esempio, per iniziare il tuo cammino verso la filosofia buddista puoi semplicemente aprirti di più verso il prossimo, praticando degli atteggiamenti improntati alla bontà e alla generosità. Non essere indifferente rispetto agli altri: il bene comune potrà certamente essere un buon biglietto da visita per un cambiamento di sicuro impatto.

Ancora, probabilmente avrai notato che il buddismo è fortemente legato al ricorso alla meditazione e, soprattutto, all’approccio zazen (da “za”, “stare seduti” e “zen”, “concentrazione”).

Anche in questo ambito non esistono ricette specifiche, sebbene le scuole di meditazione ti sapranno certamente essere di grande aiuto. Nell’attesa di entrare in contatto con loro, prova ad assumere una posizione seduta che tu possa realmente trovare comoda, e concentrati attraverso una profonda respirazione addominale (cioè, allargando il diaframma).
Così facendo noterai probabilmente che la tua mente sarà tutt’altro che concentrata, ma sarà continuamente invasa dalle distrazioni.

Meditazione buddista

Ebbene, un primo esercizio per una corretta meditazione è quello di svuotare la mente da tali distrazioni. Prova a concentrarti sulla sola respirazione, focalizzando ogni tua attenzione sul flusso dell’aria che entra ed esce dal tuo corpo. Se così facendo verrai preso ancora di mira dai pensieri estranei, non demordere e ricomincia da capo.

A margine di ciò, non ti confermiamo che potrai diventare un provetto buddista, ma sicuramente avrai compiuto i primi passi utili verso un percorso che tante persone hanno già compiuto, e che anche tu potresti trovare di grande utilità.
Ricorda infine che il confronto con chi ha già effettuato questo percorso, e che magari sta vivendo la vita interna alle associazioni o ai centri buddisti italiani, potrà costituire un sicuro valore aggiunto. Non dimenticarlo!

Può essere utile: vegetarianismo e religione


Video: Introduzione alla filosofia buddista (Potrebbe 2022).